Borse europee deboli. A Piazza Affari occhi puntati su Unicredit

(Teleborsa) – Avvio in calo per le principali borse europee, con Piazza Affari che rimane ai nastri di partenza.

Gli investitori rimangono incerti dopo le ultime mosse della Fed che ha preferito lasciare lo “status quo” sui tassi, sottolineando che in futuro potrebbero esserci altri rialzi “graduali”.

A Piazza Affari occhi puntati su Unicredit che ha fissato il prezzo del maxi aumento di capitale.

Seduta in lieve rialzo per l’Euro / Dollaro USA che avanza a quota 1,08. Prevale la cautela sul mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che continua la seduta con un leggero calo dello 0,39%. Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 185 punti base.

Tra i mercati del Vecchio Continente sottotono Francoforte che mostra una limatura dello 0,25%. Londra è stabile riportando un misero +0,06%. In calo Parigi che mostra una performance pari a -0,17%.

Piazza Affari avvia la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,06% sul FTSE MIB. Sulla stessa linea, si muove intorno alla parità il FTSE Italia All-Share che continua la giornata a 20.536 punti. 

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, tonica STMicroelectronics che evidenzia un bel vantaggio di oltre il 2%.

In luce CNH Industrial con un ampio progresso del 2%.

Andamento positivo per Generali Assicurazioni, che avanza di un discreto +1,16%.

Ben comprata Banca Popolare dell’Emilia Romagna che segna un frazionale rialzo.

Discesa modesta per Fiat che cede un piccolo -0,40%.

Borse europee deboli. A Piazza Affari occhi puntati su Unicredit
Borse europee deboli. A Piazza Affari occhi puntati su Unicredit