Borse caute. Tempo di trimestrali

(Teleborsa) – Partenza all’insegna della cautela per le principali borse europee che continuano a navigare in un mare di trimestrali. 

Leggera crescita dell’Euro / Dollaro USA, che sale a quota 1,184. Sul fronte dei dati macro, c’è attesa per stima Adp a luglio, sui nuovi posti di lavoro nel settore privato negli Stati Uniti, in arrivo nel pomeriggio, prima dell’avvio di Wall Street. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.266,9 dollari l’oncia. Vendite diffuse sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua la giornata a 48,8 dollari per barile.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 154 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,03%.

Tra i listini europei incolore Francoforte, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente. Senza slancio Londra, -0,03%. Si muove sotto la parità Parigi, evidenziando un decremento dello 0,23%. A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 21.635 punti.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, bilancio decisamente positivo per STMicroelectronics, che vanta un progresso dell’1,67%, insieme alla buona intonazione dei tech in Europa, dopo i conti positivi di Apple.

Buona performance per Italgas, che cresce dell’1,10% in attesa che si alzi il velo sui risultati societari. Il titolo festeggia anche il “buy” deciso da Société Générale con prezzo obiettivo in salita a 5,12 euro.

Guadagno moderato per Generali Assicurazioni, che avanza dello 0,97%, premiata dal mercato per i numeri del primo semestre. Il Leone di Trieste ha incassato un giudizio “hold” da Equita sim con target price a 16,5 euro. 

In attesa dei conti oggi si muovono in ordine sparso Ferrari e Poste Italiane. 

I più forti ribassi, invece, si verificano su Terna, che continua la seduta con -0,77%.

Contrazione moderata per Telecom Italia, che soffre un calo dello 0,75%.

Sottotono Saipem che mostra una limatura dello 0,64% sulla scia della frenata dei prezzi del greggio.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Reply (+2,05%), Ascopiave (+1,98%), Maire Tecnimont (+1,94%) e Juventus (+1,64%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Fincantieri, che prosegue le contrattazioni a -2,99% sulla scia del nulla di fatto durante l’incontro ieri tra Roma e Parigi sull’affaire Stx.

Borse caute. Tempo di trimestrali
Borse caute. Tempo di trimestrali