Borse asiatiche in rosso a causa di realizzi. Tokyo non festeggia i dati

(Teleborsa) – Le borse asiatiche ripiegano dai massimi degli ultimi 14 mesi, raggiunti ieri sulla scommessa di un graduale aumento dei tassi d’interesse da parte della Fed. A pesare è stato qualche realizzo. 

Ad appesantire la borsa di Tokyo, che ha chiuso le contrattazioni in rosso, hanno contribuito anche gli acquisti verso l’obbligazionario, dopo il nuovo schema proposto dalla Bank of Japan. Nessun beneficio dal positivo dato sul PMI manifatturiero, che dovrebbe aver evidenziato una espansione del settore manifatturiero per il mese di settembre.

A Tokyo, l’indice Nikkei ha chiuso con un calo dello 0,32% a 16.754 punti, mentre il Topix ha ceduto lo 0,35% a 1.048 punti. Meglio la borsa di Seul con un piccolo vantaggio dello 0,10%.

Deboli anche le borse cinesi, con Shanghai che lima lo 0,11%, Shenzhen lo 0,23%, mentre Taiwan avanza dello 0,53%.

Fra gli altri mercati che chiuderanno più tardi le contrattazioni, fiacca Hong Kong con un -0,12%, assieme Kuala Lumpur -0,06%, Jakarta -0,16% e Bangkok -1,01%. Tiene Singapore con un +0,06%, mentre Mumbay sale dello 0,10% e Sydney dello 0,93%.

Borse asiatiche in rosso a causa di realizzi. Tokyo non festeggia i dati
Borse asiatiche in rosso a causa di realizzi. Tokyo non festeggia i&nb...