Borsa Milano in coda all’Europa a causa dei bancari. Molto bene FCA

(Teleborsa) – Dopo un esordio migliore Piazza Affari scivola in coda alle altre borse europee, penalizzata dalla debolezza dei bancari, che pesano molto sul Listino milanese.

Gli altri mercati intanto scontano la cautela espressa dai Future USA nell’attesa di capire la direzione che prenderà la politica economica ed estera americana, in vista dell’imminente insediamento del nuovo Presidente Donald Trump, ed in attesa dell’inizio della stagione delle trimestrali USA che debuttano oggi con Alcoa. 

Fra i dati macro della mattinata, bene i dati sul commercio estero tedesco, ma in Germania frena la produzione. Bene il mercato del lavoro in Eurozona, eccetto l’Italia che vede risalire la disoccupazione. Nessun dato USA in calendario pomeriggio. 

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,052. In discesa lo spread, che retrocede a quota 159 punti base, con un decremento di 6 punti base, mentre il BTP decennale riporta un rendimento dell’1,88%.

Tra i listini europei debole Francoforte, che cede lo0,6%, ferma Londra, che segna un quasi nulla di fatto, peggio Parigi, che mostra un decremento dello 0,8%. Scambi in ribasso per la Borsa di Milano, che accusa una flessione dell’1,36% sul FTSE MIB.

Tra i best performers di Milano, si distingue Fiat (+1,41%), dopo l’annuncio di nuovi investimenti in USA, seguita da STMicroelectronics (+1,37%).

Bene anche Brembo (+0,83%) e Yoox (+0,78%).

Le peggiori performance, invece, si registrano sulle banche: Unicredit cede il 3,26%, Banco BPM perde l 3,17% e Mediobanca soffre un decremento del 2,63%.

Pessima performance per Prysmian, che registra un ribasso del 2,60%.

Fuori dal paniere principale vola CTI Biopharma (+5,11%) dopo l’aggiornamento sui target economico-finanziari.

Borsa Milano in coda all’Europa a causa dei bancari. Molto bene FCA
Borsa Milano in coda all’Europa a causa dei bancari. Molto bene&...