Borsa Milano apre in rosso. E’ la peggiore in Europa a causa delle banche

(Teleborsa) – Esordio in modesto ribasso per la Borsa di Milano, mentre tiene sui valori precedenti il resto dell’Europa, dopo la chiusura debole di Wall Street e la seduta fiacca dell’Asia. In primo piano i deludenti dati sull’inflazione cinese, che è cresciuta meno delle attese.  

Lieve aumento per l’Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,28%. Invariato lo spread, che si posiziona a 162 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all’1,90%.

Tra le principali Borse europee viaggia sulla parità Francoforte, esordio migliore per Londra, che sale di un frazionale +0,2%, piatta Parigi, che non registra variazioni significative rispetto a ieri. Prevale la cautela a Piazza Affari, con il FTSE MIB che da inizio alla seduta con un leggero calo dello 0,28%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano c’è ancora STMicroelectronics (+2%), che da qualche giorno si è riproposta in cima al Listino.

Molto bene il lusso con Ferragamo (+1,31%) e Yoox (+1,14%), in scia all’exploit di Brunello Cucinelli (+3,97%) dopo risultati preliminari eccellenti.

La peggiore performance è quella delle banche, specie Unicredit che retrocede dell’1,80%, seguita da Banco BPM, che soffre un calo dell’1,51%, ed Azimut, che registra un ribasso dell’1,42%.

Preda dei venditori Saipem, con un decremento dell’1,79%

Borsa Milano apre in rosso. E’ la peggiore in Europa a causa delle banche
Borsa Milano apre in rosso. E’ la peggiore in Europa a causa del...