Borsa Milano ancora in pole in Europa grazie al rally delle banche

(Teleborsa) – Bilancio positivo per i mercati finanziari del Vecchio Continente. Le contrattazioni sono partite in rialzo per tutti i mercati, in scia anche alle performance di Wall Street e delle borse asiatiche, ma Piazza Affari continua a fare meglio delle altre borse, grazie alla rimonta dei bancari.

A sostenere il sentiment degli operatori, a dispetto delle ansie provocate dai rumors di un “tapering” della BCE, sono stati i dati macroeconomici positivi USA arrivati ieri: il PMI dei servizi ha confermato la ripresa dell’economia, annullando la delusione alimentata dalla moderata crescita occupazionale.

L’Euro / Dollaro USA arretra dello 0,12%. L’Oro perde ancora terreno sulla forza del dollaro e cede lo 0,15%.

Invariato lo spread, che si posiziona a 137 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all’1,36%.

Tra i mercati del Vecchio Continente seduta buona per Francoforte, che riflette un moderato aumento dello 0,42%, incolore Londra, che non registra variazioni significative, passi in avanti per Parigi, che segna un incremento dello 0,40%. Piazza Affari fa anche meglio con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,66%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo ancora le banche, in vista della soluzione della crisi e del sostegno offerto dal governo: Unicredit avanza del 3,82%, UBI Banca del 2,71%, Intesa Sanpaolo del 2,21% e Banca Popolare dell’Emilia Romagna dell’1,89%.

Fra i peggiori di oggi c’è Salvatore Ferragamo, che cede lo 0,74%.

Tentenna Banca MPS, con un modesto ribasso dello 0,69%.

Borsa Milano ancora in pole in Europa grazie al rally delle banche
Borsa Milano ancora in pole in Europa grazie al rally delle banch...