Borsa elettrica, cali a due cifre per il prezzo d’acquisto dell’energia

(Teleborsa) – Crollo del prezzo medio di acquisto dell’energia elettrica.

Nella settimana da lunedì 21 a domenica 27 ottobre, il prezzo medio di acquisto dell’energia nella borsa elettrica (PUN) è sceso a 51,56 euro/MWh con un calo a due cifre del 19,5% rispetto alla settimana precedente.

Lo comunica il – GME – Gestore dei Mercati Energetici spiegando che i volumi di energia elettrica scambiati in borsa sono scesi a 5,67 milioni di MWh (-1,5%). Sale, invece, la liquidità del mercato che si attesta a 69,9% dal 68,3% precedente.

Il prezzo medio di vendita ha oscillato tra i 50,94 euro/MWh del Sud, passando dai 51,16 euro/MWh del Centro Sud, fino ai 51,53 del Nord con un picco di 53,97 euro/MWh per la Sicilia.

Borsa elettrica, cali a due cifre per il prezzo d’acquisto dell’energia
Borsa elettrica, cali a due cifre per il prezzo d’acquisto dell&...