BNP Paribas, utile 4° trimestre sotto le attese, ma chiude bene il 2016

(Teleborsa) – Si moltiplicano i profitti di BNP Paribas, che chiude l’esercizio 2016 con un utile in crescita del 16% a 7,7 miliardi di euro. Centrati i target del Piano 2014-2016. La banca d’oltralpe distribuirà un dividendo di 2,70 euro. 

Per il CEO o Jean-Laurent Bonnafé, BNP “ha realizzato una buona performance grazie a modello di business integrato e diversificato”. 

Anche il risultato prima delle imposte è risultato positivo per 90 milioni di euro, rispetto al rosso accusato nel 2015. A livello operativo gli impieghi sono cresciuti dello 0,5% a fronte di un balzo dei depositi del 12,6%. Forte il private banking con una raccolta netta di 1,2 miliardi di euro. Solida la posizione patrimoniale con un CET1 ratio all’11,5%.

Ii quarto trimestre si è chiuso con un utile inferiore alle attese di 1,44 miliardi (il consensus era 1,57 miliardi), a causa di oneri da ristrutturazione delle attività polacche, mentre i ricavi sono cresciuti del 2% a 10,66 miliardi. Bene il business del reddito fisso (+23% di provenmti operativi), che ha spinto i ricavi del private banking dell’8%. 

Buone le previsioni per il periodo 2017-2020, in cui la banca conta di accrescere l’utile del 6,5% ed i ricavi del 2,5% l’anno.

Il titolo ala borsa di Parigi non reagisce granché bene questa mattina e cede il 4,68%.
 

BNP Paribas, utile 4° trimestre sotto le attese, ma chiude bene il 2016
BNP Paribas, utile 4° trimestre sotto le attese, ma chiude bene il&nb...