BNP Paribas contiene le perdite dopo i risultati trimestrali

(Teleborsa) – Performance infelice per BNP Paribas, che presenta una variazione percentuale negativa dello 0,36% rispetto alla seduta precedente, ma relativamente migliore rispetto al risultato di Parigi (-1,38%)

Il Gruppo bancario francese ha chiuso il secondo trimestre con utile netto di 2.396 milioni di euro in calo del 6,4% su base annuale, mentre nei primi sei mesi ha realizzato 4.290 milioni di euro, con un calo dell’1,9% rispetto al primo semestre 2016. Al netto delle poste straordinarie, l’utile si attesta a 2.566 milioni di euro da aprile a giugno (+17,2%), mentre da inizio anno si attesta a 4.384 milioni (+15,5%).

A livello patrimoniale, il Common Equity Tier 1 ratio Basilea 3 fully loaded è pari all’11,7% (11,6% al 31 marzo 2017). 
Il quadro tecnico di breve periodo mostra un’accelerazione al rialzo della curva con target individuato a 66,24 Euro. Rischio di discesa fino a 65,25 che non pregiudicherà la buona salute del trend corrente ma che rappresenta una correzione temporanea. Le attese sono per un’estensione della trendline rialzista verso quota 67,23.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

BNP Paribas contiene le perdite dopo i risultati trimestrali
BNP Paribas contiene le perdite dopo i risultati trimestrali