Bialetti, 1° semestre dal gusto un po’ amaro

(Teleborsa) – Non inizia troppo bene il 2017 per Bialetti Industrie, che archivia la prima metà dell’anno con un lieve calo dei ricavi ed un aumento delle perdite.

Fatturato ed Ebitda a cambi costanti e a perimetro omogeneo risultano in crescita mentre considerando i cambi correnti i ricavi si attestano a 79,8 milioni di euro rispetto agli 81,6 milioni del medesimo periodo del 2016, registrando un decremento del 2,8%.

Il Risultato netto della società che opera nella produzione e commercializzazione di prodotti rivolti all’Houseware e, in particolare, con il
marchio Bialetti nel mercato di prodotti per la preparazione del caffè, è negativo per 1,4 milioni rispetto al risultato negativo di 0,8 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente.

L’indebitamento finanziario netto del Gruppo al 30 giugno 2017 è pari a 83,9 mln rispetto a 87 mln al 30 giugno 2016. 

Avviata la definizione di un piano pluriennale strategico volto a incrementare ulteriormente la redditività positiva dell’attività industriale, già raggiunta negli ultimi tre esercizi.

A Piazza Affari le azioni della società hanno chiuso le contrattazioni riportando una flessione del 3,5%.

Bialetti, 1° semestre dal gusto un po’ amaro
Bialetti, 1° semestre dal gusto un po’ amaro