BCE in focus: cosa dirà oggi sul tapering?

(Teleborsa) – Torna in campo oggi la BCE, che concluderà la riunione di politica monetaria, annunciando le sue decisioni in tema di strategie e misure di politica monetaria. Seguirà la conferenza stampa di Mario Draghi, che potrebbe dare qualche delucidazione in più sulla forward guidance.

Da qualche tempo, gli operatori attendono un cambio di passo dell’Eurotower, che potrebbe decidere che i tempi sono maturi per avviare il “tapering”, ovvero il ritiro graduale del Piano di quantitative easing (acquisti di asset).

Lo rivelano anche le tendenze sul valutario, dove l’euro ha registrato nell’ultimo periodo un robusto apprezzamento, arrivando a sfondare la soglia degli 1,20 USD subito dopo l’evento di Jackson Hole.
Oggi, il cambio euro/dollaro resta letteralmente congelato a 1,194 USD, in attesa di qualche elemento in più per prendere una direzione decisa.

Nel caso in cui la BCE decidesse di avviare l’exit strategy, Mario Draghi si troverebbe probabilmente ad anticipare un nuovo round di misure restrittive, perché a quanto pare la Fed ha preso tempo per procedere con un altro rialzo dei tassi. Lo confermano anche le informazioni emerse dal Beige Book.

E’ dunque più probabile che l’Istituto di Francoforte si muova all’insegna della cautela, per non turbare i mercati, sempre pronti ad evidenti choc, offrendo solo qualche cenno su una futura inversione di rotta della politica monetaria. In questo caso nulla apparirà dallo Statement (comunicato) in agenda per le 13:45, ma qualcosa in più emergerà dalla bocca di Draghi in conferenza stampa alle 14:30.  

A quel punto le scommesse si concentreranno sulla prossima riunione di ottobre, anche perché già si era parlato di una deadline in autunno.

BCE in focus: cosa dirà oggi sul tapering?
BCE in focus: cosa dirà oggi sul tapering?