BCE, Coeuré vacilla sulla linea Draghi

(Teleborsa) – I membri della BCE si spaccano sulle future mosse della politica monetaria dell’Eurotower. Se Mario, Draghi, Governatore della Banca Centrale Europea, rimane il paladino della una politica espansiva, Benoit Coeuré comincia a nutrire qualche dubbio sul fatto che far rimanere i tassi allo zero sia la rotta giusta da tenere.

L’esponente del comitato esecutivo dell’ istituto centrale in un’intervista a Reuters, pubblicata sul sito dell’istituzione spiega: “Troppo gradualismo nella politica monetaria comporta il rischio di grandi aggiustamenti dei mercati una volta che la decisione sarà presa” .

Couré è convinto che l’Eurotower non dovrebbe dare troppo peso a eventi politici come le elezioni nei paesi membri riferendosi alle tornate elettorali in Germania e in Italia. Eventi che sposterebbero l’orizzonte dell’intervento all’inizio del 2018. D’altra parte mette in guardia:”E’ giusto dire che non siamo certi se la svolta dell’inflazione sia autosostenibile, e che questa proseguirebbe senza i nostri stimoli, ne’ a quale ritmo convergerà”.

BCE, Coeuré vacilla sulla linea Draghi
BCE, Coeuré vacilla sulla linea Draghi