Banche, MEF: “Verificare che le regole sugli NPL siano conformi al Trattato UE”

(Teleborsa) – Di fronte alla proposta della Banca Centrale Europea sulle nuove regole di gestione dei crediti in sofferenza “il Ministro dell’Economia ha già espresso perplessità di metodo sullo schema di provvedimento. In particolare appare opportuno verificare che questo sia pienamente conforme alle prerogative che il Trattato assegna alla Commissione, al Consiglio e al Parlamento europeo e al quadro normativo dell’Unione europea”.

Lo ha detto il sottosegretario all’Economia, Per Paolo Baretta, rispondendo ad un’interrogazione in Commissione Finanze della Camera.

Baretta ha ricordato che la Banca d’Italia “ha fatto presente che la guidance non tiene conto delle specificità dei contesti nazionali e può determinare una distorsione della parità concorrenziale” visto che “le banche dei Paesi caratterizzati da tempi lunghi di recupero crediti sarebbero chiamate a effettuare in anticipo svalutazioni mentre l’effetto sarebbe nullo o trascurabile nelle giurisdizioni con tempi di recupero rapidi”.

“Sono in corso approfondite valutazioni ed analisi del testo e delle sottese dinamiche e conseguenze in termini economici e sociali, al fine degli opportuni confronti in sede europea” ha concluso.

Banche, MEF: “Verificare che le regole sugli NPL siano conformi al Trattato UE”
Banche, MEF: “Verificare che le regole sugli NPL siano conformi ...