Banche, Baretta dalla parte di Patuelli

(Teleborsa) – Rendere pubblici i nomi dei principali debitori delle banche salvate? “Un segnale di moralizzazione che va raccolto e approfondito”. E’ cosi che Pier Paolo Baretta, sottosegretario al MEF commenta la proposta lanciata dal Presidente dell’ABI Antonio Patuelli”.

Il sottosegretario all’Economia, dalle pagine de Il Mattino condivide la proposta del Presidente dell’ABI dicendo che nel settore bancario molta gente, molte famiglie hanno pagato prezzi rilevantissimi in questi anni. Mi pare eticamente giusto proporre che siano noti i nomi di chi ha contribuito a creare questa situazione”, anche se Baretta mette in guardia: “la proposta non è di facile realizzazione perché un intervento legislativo agirebbe direttamente su una situazione di mercato e la cosa potrebbe creare più di un dubbio”.

Il tema posto da Patuelli, va affrontato anche “perché non c’è solo l’elenco degli investitori da rendere eventualmente pubblico ma anche quello degli amministratori che hanno delle responsabilità per avere condotto le loro banche in questi anni e averle gestite spesso in modo tale da danneggiare i risparmiatori”.

Il sottosegretario al MEF assicura che “la discussione sarà fatta in Parlamento dove c’è già la proposta di istituire una commissione d’indagine sullo stesso argomento che noi pensiamo possa essere decisiva per accrescere la trasparenza e la chiarezza sull’operato delle banche”.

Banche, Baretta dalla parte di Patuelli
Banche, Baretta dalla parte di Patuelli