Banche ancora sotto pressione a Piazza Affari sull’incognita NPL

(Teleborsa) – Le banche continuano a soffrire in Borsa, confermandosi il peggior comparto del mercato, sulle preoccupazioni generate dalla stretta della regolamentazione europea per gli NPL.

Si tratta di un nuovo standard che penalizzerebbe l’Italia più di altri paesi, cui si sono opposti l’ABI e il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda, che ha preannunciato obiezioni. 

Intanto, la peggiore sul listino oggi è Unipol Banca con un ribasso dlel’1,75%, seguita da Intesa Sanpaolo, che perde l’1,58%, Unicredit l’1,56% e Mediobanca l’1,47%.

Banche ancora sotto pressione a Piazza Affari sull’incognita NPL
Banche ancora sotto pressione a Piazza Affari sull’incognita NPL