Banche ancora giù a Piazza Affari

(Teleborsa) – Si accentuano le vendite sulle banche italiane, in un panorama europeo debole (-0,69% sul relativo DJ Stoxx).

Il comparto continua ad accusare la decisione della Banca Centrale Europea di irrigidire le norme sui nuovi crediti deteriorati (NPL), decisione che ha immediatamente suscitato il malcontento di molti esponenti dell’economia italiana, in primis il Ministro dello Sviluppo italiano Carlo Calenda che ha annunciato una vera e propria battaglia in Europa, ma anche il numero uno dell’Economia Padoan, che ha espresso perplessità in merito.

Tra le big bank più colpite il Banco BPM, UBI Banca e BPER. Giù anche Azimut, che tra l’altro oggi accusa la decisione di Kepler Cheuvreux di abbassare il giudizio sul titolo a “hold” con target price a 19,5 euro.

Banche ancora giù a Piazza Affari
Banche ancora giù a Piazza Affari