Banca Popolare Vicenza: probabili sanzioni Consob su aumento 2014 da 600 mln

(Teleborsa) – Potrebbero arrivare, presumibilmente per inizio 2017, le sanzioni della Consob ai vecchi vertici della Popolare di Vicenza sull’aumento di capitale varato nel 2014 da 600 milioni di euro, frutto di una ispezione di quasi un anno culminata in una lettera di contestazione con la quale è partito il procedimento sanzionatorio. E’ quanto riferiscono ambienti vicini alla Commissione confermando il documento riportato dal quotidiano ‘La Verità’.

Con la lettera è iniziato così l’iter del contraddittorio che prevede per i destinatari della missiva la possibilità di difesa. La chiusura del procedimento è prevista per l’inizio del prossimo anno quando, con ogni probabilità, arriveranno le sanzioni. Da quanto emerge nella lettera infatti la Commissione ha sottolineato delle gravi irregolarità alla normativa MIFID (Markets in Financial Instruments Directive) da parte della banca nel collocare prodotti non adeguati al tipo di clientela retail. Dalle verifiche Consob almeno 26 mila adesioni su 29 mila sono “in assenza della raccolta di manifestazioni di interesse” e il “60% delle adesioni raccolte via internet è stato immesso da indirizzi Ip di personal computer in uso ai dipendenti della banca”.

Banca Popolare Vicenza: probabili sanzioni Consob su aumento 2014 da 600 mln
Banca Popolare Vicenza: probabili sanzioni Consob su aumento 2014 da 6...