Banca MPS, la Fondazione non esclude diluizioni con l’aumento di capitale

(Teleborsa) – La Fondazione MPS, pur volendo mantenere l’attuale 1,49% del capitale del Monte dei Paschi in portafoglio, “non esclude diluizioni significative della partecipazione”, in vista dell’aumento di capitale. 

E’ scritto nel piano programmatico pluriennale della Fondazione, da cui si evince che molto dipenderà dall’entità della ricapitalizzazione di Banca MPS. Ad oggi sono stati spesi 160 milioni nelle precedenti ricapitalizzazioni, cui va ad aggiungersi la svalutazione connessa con la perdita di valore del titolo.

Nel caso si trattasse di 5 miliardi tutti in contanti, il suo esborso sarebbe di 75 milioni, mentre pagherebbe una cifra nettamente inferiore in caso l’aumento di capitale fosse coperto in parte dalla conversione di parte delle passività subordinate della Banca. Ad esempio su una ricapitalizzazione da 2 miliardi, Palazzo Sansedoni dovrebbe versare 45 milioni. 

Banca MPS, la Fondazione non esclude diluizioni con l’aumento di capitale
Banca MPS, la Fondazione non esclude diluizioni con l’aumento di...