Banca IMI, utile netto 1° semestre a 290 milioni

(Teleborsa) – Banca IMI, la banca d’investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo, ha chiuso il primo semestre con un utile netto consolidato di 290 milioni di euro. Si tratta di un calo del 34,1% rispetto ai 441 milioni del 30 giugno 2016, essenzialmente per “l’evoluzione nel margine di intermediazione” che nei primi sei mesi si è attestato a 764 milioni di euro (-17,9% sul 30 giugno 2016).

Il risultato della gestione operativa, a 539 milioni di euro (-24% rispetto al primo semestre 2016 per l’andamento del margine d’intermediazione), registra una contenuta crescita costi di struttura (a 226 milioni, +1,6%) concentrata nelle voci di spesa più direttamente connesse allo sviluppo del business. Il cost/income ratio è pari al 29,5% rispetto al precedente 23,9%.

Il Total Capital Ratio sale al 14,9% dal precedente 12,5%. Il coefficiente riflette l’aumento dei fondi propri a 4,1 miliardi – anche per l’emissione a fine giugno di nuovo strumento di capitale del tipo AT1 per 200 milioni – e non tiene in alcun conto del risultato di periodo.

Banca IMI, utile netto 1° semestre a 290 milioni
Banca IMI, utile netto 1° semestre a 290 milioni