Azimut: emissione bond non convertibile

(Teleborsa) – Azimut ha approvato l’emissione di un prestito obbligazionario non convertibile a tasso fisso. Lo ha deciso il CdA del Gruppo.

L’emissione avrà una durata fino a 5 anni e un ammontare atteso fino a 350 milioni di euro. Le obbligazioni saranno riservate a investitori qualificati, con esclusione di collocamento negli Stati Uniti d’America ed altri Paesi selezionati ed è prevista la quotazione presso il Luxembourg Stock Exchange. La Società si attende che le obbligazioni del Prestito obbligazionario ricevano un rating in linea con quello assegnato alla Società “BBB (Stabile)” dall’agenzia Fitch Ratings .

Azimut spiega che i proventi potranno essere utilizzati per la propria attività e per finanziare potenziali operazioni straordinarie, inclusi possibili riacquisti di equity instruments al momento in circolazione e/o per rimborsare parte dell’indebitamento o per finanziare il riscadenziamento e la composizione dell’indebitamento a lungo termine.

A Piazza Affari, Azimut sale dello 0,88%

Azimut: emissione bond non convertibile
Azimut: emissione bond non convertibile