Auto, anche Renault viene colpita dal Dieselgate in Francia

(Teleborsa) – Anche la Renault finisce sotto inchiesta per le emissioni, dopo il caso eclatante della multa inflitta dagli USA a Volkswagen ed i guai più recenti della Fiat Chrysler, ma la casa d’auto francese dovrà vedersela con le autorità francesi e non con quelle americane. 

Anche Renault come le concorrenti è sospettata di aver alterato i test sulle emissioni. Lo hanno annunciato gli investigatori transalpini, che stanno indagando sui dispositivi di controllo delle emissioni inquinanti montati sulle sue auto diesel.

L’inchiesta che ha portato alla scoperta di irregolarità per Renault era partita nel 2015, in seguito allo scandalo Dieselgate che aveva colpito la Volkswagen, a seguito de quale il Ministero francese dell’ecologia aveva istituito una commissione d’inchiesta per effettuare dei test campione su tutte le vetture commercializzate in Francia.

I lavori della commissione, pubblicati a luglio 2016, avevano rilevato molte irregolarità per vari marchi, ma Renault quella che detiene la quota maggiore del mercato in Francia.

Frattanto, la casa d’auto francese ha assicurato il “rispetto delle norme francesi ed europee” sull’omologazione ed esclude che le sue auto siano equipaggiate con dispositivi truccati.

Il titolo Renault viene penalizzato da queste notizie e cede oggi a Parigi il 2,7%, risultando il peggior titolo del paniere del Cac-40.

Auto, anche Renault viene colpita dal Dieselgate in Francia
Auto, anche Renault viene colpita dal Dieselgate in Francia