Atlantia: Castellucci, con Abertis cedola +30% da primo anno

(Teleborsa) – L’operazione di fusione con Abertis permetterà “incrementi sostanziali del dividendo”. E’ possibile una “crescita potenziale della cedola del 30% già dal primo anno”. Lo ha detto l’AD di Atlantia, Giovanni Castellucci, durante l’assemblea chiamata oggi ad approvare l’aumento di capitale, per l’OPAS su Abertis. 

Gli azionisti hanno approvato un aumento di capitale di circa 3,8 miliardi di euro. La proposta del CdA è stata approvata dall’assemblea al 93% del capitale presente in assemblea.

Il top manager ha detto che il titolo del gruppo infrastrutturale spagnolo resterà quotato sulla piazza di Madrid anche dopo la conclusione positiva dell’OPAS lanciata da Atlantia. Inoltre, il quartier generale rimarrà in Spagna. L’operazione –  ha precisato Castellucci – “non è finalizzata al delisting. Vogliamo che si possa misurare giornalmente sul mercato spagnolo. Manterrà anche il quartier generale in Spagna. Non abbiamo nessuna intenzione di spostarlo”.

Castellucci ha fatto sapere inoltre l’intenzione della società di “conferire ad Abertis gli asset in Cile e Brasile” per “renderla più forte”. 

Atlantia: Castellucci, con Abertis cedola +30% da primo anno
Atlantia: Castellucci, con Abertis cedola +30% da primo anno