Atlantia, Campidoglio ufficializza l’uscita da AdR

(Teleborsa) – Atlantia  viaggia al ribasso a Piazza Affari. Il titolo del gruppo è  bersaglio di vendite dopo la buona giornata di ieri in cui ha chiuso sugli scudi sostenuta dalla notizia dei rincari autostradali, scattati il 1° gennaio 2017.

Intanto, il Comune di Roma ha ufficializzato l’uscita da Aeroporti di Roma (AdR), la società che gestisce gli scali di Fiumicino e Ciampino che è controllata da Atlantia al 96%.

Roma Capitale ha deciso di avviare la procedura d’asta per le oltre 826mila azioni ordinarie detenute dal Campidoglio. Poco più del 1,3% del capitale di AdR. La base d’asta è posta a 48 milioni e centomila euro.

Secondo il bando, l’eventuale offerta “dovrà essere obbligatoriamente riferita all’acquisto del totale delle azioni poste in vendita; pertanto il lotto non è frazionabile e può essere formulata esclusivamente un’unica e sola offerta per l’intero lotto. Roma Capitale si riserva, a suo insindacabile giudizio, la facoltà di non arrivare alla vendita, senza che possa essere avanzata alcuna pretesa o responsabilità nei propri confronti. In tal caso gli offerenti non potranno vantare alcun diritto per danni comunque conseguenti al presente bando. Le offerte dovranno giungere entro il termine perentorio delle ore 12.00 del giorno 15 febbraio 2017 e l’aggiudicazione avverrà in seduta pubblica alle 12:00 del successivo 21 febbraio”.

Atlantia, Campidoglio ufficializza l’uscita da AdR
Atlantia, Campidoglio ufficializza l’uscita da AdR