Apple, conti oltre le attese

(Teleborsa) – Apple ha terminato il suo terzo trimestre fiscale con utili e ricavi in rialzo, battendo le stime degli analisti e migliorando le stime per l’anno fiscale in corso.

La mela di Cupertino ha registrato utili per 8,7 miliardi di dollari, in crescita dell’11,5% rispetto ai 7,8 miliardi dello stesso periodo del 2016 e non distanti dal suo principale competitor, Samsung. I profitti per azione, al netto delle poste straordinarie, sono aumentati a 1,67 dollari da 1,42 dollari (+17%), più delle stime del mercato che si attendeva 1,57 dollari.

I ricavi invece sono stati di 45,4 miliardi, su del 7% rispetto ai 42,4 miliardi dello stesso trimestre dell’esercizio precedente e oltre le previsioni degli analisti, che erano per 44,89 miliardi. Il gruppo ha inoltre raggiunto le stime che aveva pubblicato a maggio per un risultato compreso tra i 43,5 e i 45,5 miliardi di dollari, annunciando un dividendo di 0,63 dollari per azione. 

Il numero di iPhone venduti è stato in linea con le attese del mercato: nei tre mesi ne sono stati consegnati 41,03 milioni (+2% nell’intero anno), più dei 40,4 milioni del 2016 ma in calo rispetto al trimestre precedente (50,8 milioni). Il fatturato creato da iPhone è salito del 3% a 24,846 miliardi di dollari.

Per il trimestre in corso (il quarto fiscale) Apple prevede ricavi compresi tra 49 miliardi e 52 miliardi di dollari (in crescita del 5-11% su base annua), e un margine lordo tra il 37,5 e il 38%. La seduta di ieri e’ finita con il titolo Apple in rialzo dello 0,89% a 150,05 dollari, mentre nel dopo mercato i guadagni sono stati per oltre il 5%.

Apple, conti oltre le attese
Apple, conti oltre le attese