Appello della Corte dei Conti all’UE, flessibilità su spese per terremoto

(Teleborsa) – La Corte dei Conti chiede all’UE maggiore flessibilità anche per far fronte alla potenziale continuità degli eventi sismici.

E’ lo stesso Presidente della Corte dei Conti, Arturo Martucci di Scarfizzi, a lanciare l’appello in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario, rivolgendo il proprio pensiero alle popolazioni colpite dal sisma, lo scorso agosto.

La “prevenzione” di eventi sismici, ha spiegato Martucci, “non appare del tutto slegata dalla ricostruzione, poiché non si tratta di cautelarsi contro eventi solo possibili, bensì di programmare una protezione contro effetti drammatici di eventi sismici che presentano, purtroppo, carattere di potenziale continuità”. Di questo peculiare aspetto “non può non tenersi conto anche in sede europea, per gli interventi finanziari messi in campo dal governo e dal Parlamento”.

Martucci, ha sottolineato, poi, che “primi, anche se deboli, segnali di ripresa dei consumi interni si notano sul finire dello scorso anno”. In particolare, “l’inflazione inizia a far registrare decimali con il segno positivo e cominciano a venire in evidenza i primi risultati sul fronte della cosiddetta rottamazione delle cartelle esattoriali”.

Appello della Corte dei Conti all’UE, flessibilità su spese per terremoto
Appello della Corte dei Conti all’UE, flessibilità su spese pe...