Ancora una crescita a due cifre nelle vendite di auto. Brilla FCA

(Teleborsa) – Settembre decisamente positivo per il mercato italiano dell’auto. Secondo gli ultimi dati pubblicati dal Ministero dei Trasporti, le vetture immatricolate sono state infatti 153.617 con un incremento su settembre dello scorso anno del 17,43%. Continua dunque la serie di crescite mensili a due cifre iniziata in gennaio 2015. Grazie anche al risultato del settembre scorso, il consuntivo dei primi nove mesi di quest’anno si chiude con 1.406.035 immatricolazioni e con una crescita del 17,44%. “Proiettando questo tasso di sviluppo sull’intero anno – afferma Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor – si ottiene un volume di immatricolazioni di 1.850.000, livello che nessuno aveva previsto e che costituisce un’importante passo avanti verso il ritorno del mercato automobilistico italiano alla normalità, anche se il gap rispetto al livello ante-crisi del 2007 è ancora del 25,8%”.

Nonostante il buon risultato che si profila per l’intero 2016, spiega il Centro Studi Promotor, il livello delle immatricolazioni non ha ancora raggiunto una consistenza tale da consentire di far fronte alla normale domanda di sostituzione per un parco circolante che a fine 2015 aveva toccato quota di 37.351.233 autovetture e tanto meno ha raggiunto una consistenza tale da consentire di soddisfare il forte contingente di domanda di sostituzione accumulato durante la crisi con conseguente notevole invecchiamento del parco circolante. Questa situazione dovrebbe assicurare la prosecuzione della ripresa delle immatricolazioni anche nel 2017. Il settore dell’auto si interroga tuttavia sulla possibilità che questo avvenga in presenza del ridimensionamento delle previsioni di crescita del Pil, dell’andamento negativo del clima di fiducia dei consumatori ed anche della nuova caduta produttiva del sistema industriale che, secondo l’ultima nota congiunturale dell’Istat, si sta profilando.

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) batte il mercato. Con oltre 44 mila 600 immatricolazioni, FCA ha ottenuto una crescita del 20,49 per cento – rispetto al 17,43 per cento del mercato – e la quota è salita al 29,03 per cento rispetto al 28,3 per cento dello stesso mese dello scorso anno. Anche nei primi nove mesi dell’anno FCA si conferma con una crescita migliore rispetto a quella del mercato: è stata del 20,24 per cento rispetto al 17,44 per cento del mercato.

Tra i Brand, Alfa Romeo, grazie all’ascesa della Giulia che è ormai costantemente sul podio delle vetture premium di segmento D, ha incrementato le vendite a settembre del 47,25 per cento, Jeep del 46,08, Lancia del 18,4 e Fiat del 16,02. Si conferma la forte presenza dei modelli FCA nella top ten, con 5 vetture tra le più vendute del mese: Panda, Ypsilon, 500L, che occupano nell’ordine le prime tre posizioni, ma nella classifica sono presenti anche la 500 e la 500X.

Ancora una crescita a due cifre nelle vendite di auto. Brilla FCA
Ancora una crescita a due cifre nelle vendite di auto. Brilla FCA