Amazon consegna un trimestre nero e crolla in borsa

(Teleborsa) – Le notizie sul patrimonio di Jeff Bezos sembrano aver portato sfortuna ad Amazon, che ha riportato un risultato disastroso in termini di utili e ha peggiorato l’outlook per il 2017. Il titolo sta esibendo un ribasso del 4,03% ad inizio contrattazione.

Gli utili del secondo trimestre del 2017 sono infatti scesi del 77% a 197 milioni di dollari (1,78 dollari per azione, -40 cent rispetto ad un anno fa), a causa di un balzo delle spese operative. I ricavi invece sono cresciuti del 25% a 38 miliardi di dollari, sopra le stime degli analisti (fermi a 37,2 miliardi).

Per il trimestre in corso il gigante dell’e-commerce si attende utili compresi in un range tra i -400 e +300 milioni di dollari, in ogni caso peggiori dei 575 milioni di un anno fa. I ricavi dovrebbero oscillare tra i 39,25 e i 41,75 miliardi di dollari, in rialzo del 20-28% rispetto allo stesso periodo del 2016.

Il quadro tecnico di breve periodo mostra un’accelerazione al rialzo della curva con target individuato a 1.010,9 dollari USA. Rischio di discesa fino a 998,9 che non pregiudicherà la buona salute del trend corrente ma che rappresenta una correzione temporanea. Le attese sono per un’estensione della trendline rialzista verso quota 1.022,9.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Amazon consegna un trimestre nero e crolla in borsa
Amazon consegna un trimestre nero e crolla in borsa