“Altalena” immobiliare: prezzi giù, compravendite su

(Teleborsa) – Investire nel mattone è ancora una scelta sicura? Per gli italiani, sembrerebbe di sì. Con postilla.

E’ stato un anno a doppio binario per il settore immobiliare. Su le compravendite, ma i prezzi registrano un calo del 3,9%. Oggi, dunque, il prezzo medio delle abitazioni in Italia è di 1.896 euro/m².

Lo rivela uno studio condotto dall’ufficio studi di Idealista.com che parla perciò di una ripresa “zoppa”: il 2017 nasce all’insegna di un forte interesse da parte degli acquirenti, ma le condizioni selettive di accesso ai mutui e la precarizzazione del mercato del lavoro potrebbero dirottare un numero sempre maggiore di potenziali compratori sull’affitto. Per questo le aspettative sono di una moderata risalita dei prezzi in un anno che potrebbe rappresentare una sorta di ribaltamento del mercato caratterizzato da un nuovo dinamismo in cui il protagonista è l’affitto.

I ribassi hanno interessato tutte le regioni, ad eccezione della Valle d’Aosta (2.3%). Stabili Basilicata e Trentino Alto Adige, mentre le macroaree più penalizzate sono Umbria (-10,5%), Piemonte (-6,8%) e Puglia (-6,6%).

A fare la voce grossa, invece, è la Liguria dove il prezzo medio è 2.692 euro/m², seguita da Lazio (2.563 euro/m²) e Valle d’Aosta (2.520 euro/m²). Calabria sparagnina con 935 euro al metro quadro.

Non va meglio nelle grandi città che confermano il trend negativo. Infatti, dopo qualche piccolo segnale incoraggiante registrato nella prima metà dell’anno, tornano a soffrire i principali mercati: Roma (-3%), Milano (-2,8%), Napoli (-1%).

Se dalle parti del Tevere si fatica, va di poco meglio dalle parti dell’Arno con Firenze che segna una timida ripresa (0,7%). Bene anche Bologna (1,8%)

“Altalena” immobiliare: prezzi giù, compravendite su
“Altalena” immobiliare: prezzi giù, compravendite su