Allianz sulla parità dopo i conti di metà anno

(Teleborsa) – Seduta sostanzialmente invariata per Allianz, a seguito dei risultati del primo semestre.

Il Gruppo assicurativo tedesco ha chiuso la prima metà dell’anno solare con un utile operativo di 5,9 miliardi in crescita del 15,7% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno.

L’utile attribuibile agli azionisti è salito a 3,8 miliardi (+17,9% su anno), mentre i ricavi totali sono aumentati a 66,2 miliardi (+2,3% su base annuale). Il coefficiente di solvibilità si attesta a fine giugno al 219%, in crescita di 7 punti rispetto al primo trimestre.

Segnali di rafforzamento per la tendenza di breve con resistenza più immediata vista a 184,1 Euro, con un livello di supporto a controllo della fase attuale stimato a 183,3. L’equilibrata forza rialzista è supportata dall’incrocio al rialzo della media mobile a 5 giorni sulla media mobile a 34 giorni. Per le implicazioni tecniche assunte dovremmo assistere ad una continuazione della fase rialzista verso quota 184,8.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Allianz sulla parità dopo i conti di metà anno
Allianz sulla parità dopo i conti di metà anno