A2A, rinnovo dei patti parasociali tra il Comune di Milano e di Brescia

(Teleborsa) – Il Comune di Milano e il Comune di Brescia hanno rinnovato per il periodo 2017-2019 i patti parasociali in essere in relazione alle azioni di A2A.

“L’accordo pattizio relativo all’assetto proprietario e di corporate governance della società A2A, sottoscritto in data 30 dicembre 2013 e modificato in data 20 maggio 2016 si rinnova per un ulteriore triennio con decorrenza 1 gennaio 2017, come previsto dall’art. 10 del patto per effetto della mancata disdetta entro il 30 settembre 2016 (rinnovo tacito)”.

Sono oggetto dell’accordo 1.566.452.642 azioni ordinarie di A2A, che rappresentano il 50,0000001117% del capitale sociale della società.

Proprio oggi il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha dichiarato di non prevedere una riduzione delle quote in A2A, società partecipata dal Comune meneghino e da quello di Brescia. “Dal nostro punto di vista noi non abbiamo necessità di pensare ad una riduzione delle quote, non è in programma, potrà accadere più avanti però oggi non rientra nei nostri piani”. “Per Brescia può essere utile, siamo soci storici e nel caso Brescia ce lo chiedesse potremmo anche aderire, ribadendo però che per noi non è una via” ha aggiunto Sala.

Poco mosso il titolo A2A a Piazza Affari: -0,17%.

A2A, rinnovo dei patti parasociali tra il Comune di Milano e di Brescia
A2A, rinnovo dei patti parasociali tra il Comune di Milano e di B...