A New York regna la cautela

(Teleborsa) – La borsa di Wall Street procede senza convinzione. 

Gli investitori sono ancora concentrati sulle trimestrali, visto la scarsità dei dati macro. E’ stato svelato il dato sugli occupati USA del settore non agricolo che si sono rivelati in aumento ma meno delle attese. Il dato anticipa, come di consueto, il tasso di disoccupazione statunitense vero market mover della settimana. Le scorte settimanali greggio pubblicate dall’EIA scendono meno del previsto. 
Ieri 1° agosto, a togliere il velo sui conti Apple che ha annunciato risultati migliori delle attese.  Oggi 2 agosto, Time Warner ha annunciato un boom di utili e ricavi.

Tra gli indici a stelle e strisce il Dow Jones mostra un rialzo dello 0,19% e supera per la prima volta la soglia dei 22.000 punti . Rimane al palo l’S&P-500 che lima dello 0,09%. Leggermente positivo il Nasdaq 100 (+0,18%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Apple (+4,82%), McDonald’s (+1,44%), United Technologies (+1,00%) e 3M (+0,98%). I più forti ribassi, invece, si abbattono su Walt Disney, che continua la seduta con -2,49%. Soffre Verizon Communication, che evidenzia una perdita dell’1,69%. Incolore Merck & Co, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente. Fiacca Cisco Systems, che mostra un piccolo decremento dello 0,88%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Illumina (+14,23%), Apple (+4,82%), Discovery Communications (+2,35%) e Avago Technologies (+2,25%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Lam Research, che prosegue le contrattazioni a -4,24%. Crolla Viacom, con una flessione del 4,17%. Vendite a piene mani su Verisk Analytics, che soffre un decremento del 3,99%. Pessima performance per Ulta Beauty, che registra un ribasso del 3,46%.

A New York regna la cautela
A New York regna la cautela