1 minuto in Borsa 10 febbraio 2017

(Teleborsa) – Seduta no per la Borsa di Milano, che fa molto peggio degli altri mercati europei. Londra e Francoforte sono positive.

Tra i best performers di Milano, si distinguono Buzzi Unicem, Ferragamo e Brembo. Le più forti vendite, invece, si manifestano su Banca Popolare dell’Emilia Romagna, in calo di oltre 7 punti.

Lo spread peggiora, con il rendimento del BTP decennale pari al 2,22%.

Tra i dati macroeconomici più importanti, la produzione industriale italiana si porta ai massimi da 16 anni, spinta da effetto Natale, mentre arrivano segnali di frenata della produzione nel Regno Unito. Nel pomeriggio sono attesi la fiducia dei consumatori e i prezzi import-export dagli USA.

Attesa una partenza incerta per la Borsa di New York. In particolare, il future sull’S&P-500 si muove sulla parità, in sintonia con il derivato sui titoli tecnologici USA che scambia a 5.217,50 punti.

1 minuto in Borsa 10 febbraio 2017
1 minuto in Borsa 10 febbraio 2017