IOL Connect: per farsi trovare in Rete. Senza ostacoli

Cos’è e come funziona il nuovo servizio di Italiaonline pensato per le PMI. Perché non essere visibili (correttamente) online significa (praticamente) “non esserci”

Una presenza digitale inadeguata è un’opportunità persa. Lo dicono i dati di mercato e lo dicono i fatti. Non essere visibili (correttamente) online significa, in buona sostanza, non esserci. Un’informazione sbagliata o non aggiornata incide sul percepito dell’utente/cliente e può diventare un boomerang per un’impresa. Può, soprattutto, zavorrare un business. Viceversa, una presenza digitale completa, aggiornata, efficace, chiara fa  la differenza. Per questo c’è IOL Connect: un sistema innovativo pensato per le PMI in grado di costruire e proteggere l’identità digitale di un’impresa.

Come? Collezionando le informazioni aziendali e diffondendole automaticamente in Rete: oltre al Network Italiaonline (Pagine Gialle, Pagine Bianche, Tuttocittà e Virgilio), i dati vengono pubblicati sui motori di ricerca, sulle principali directories, sui social network (Facebook, Google+ e Instagram) e i navigatori satellitari e, più in generale, dove gli utenti cercano informazioni (tra gli altri: i servizi Google Maps, su Bing places for business e le sue mappe, il network di Foursquare e AroundMe). Oltre a ciò, IOL Connect consente di aggiornare e sincronizzare tutte queste informazioni , utilizzando un unico pannello di controllo.

Tramite la piattaforma IOL Connect è quindi possibile creare una scheda azienda contenente i dati rilevanti (descrizione dell’attività, orari e giorni d’apertura, logo, indirizzo, telefono, mail e metodi di pagamento) e distribuire questi dati in Rete. La gestione è centralizzata, la procedura molto semplice.

Per scoprire quanto è consistente e aggiornata la vostra presenza digitale basta fare lo scan tool gratuito che consente di passare in rassegna – in pochi secondi e in tempo reale – tutte le informazioni presenti in Rete. Se c’è un numero di telefono non aggiornato, se gli orari di apertura sono sbagliati, se l’indirizzo mail è fermo a due anni fa, lo scan tool se ne accorge. A quel punto basterà aprire il pannello IOL Connect, inserire il dato corretto e pubblicare. Una volta allineata l’identità digitale, è poi possibile tenerla aggiornata e “blindarla” fino alla prossima modifica che deciderete di apportare.

Basta cliccare sul pulsante blu per procedere alla verifica in pochi secondi

iol-connect

IOL Connect: per farsi trovare in Rete. Senza ostacoli
IOL Connect: per farsi trovare in Rete. Senza ostacoli